Un romanzo solidale

Licia Stolfi, 91anni, presenta il suo quinto lavoro letterarioPerché a Santiago de Compostela?”. I proventi della vendita del romanzo sono destinati alla Fondazione Solidarietà CDLS, che da oltre 10 anni è impegnata nella cooperazione internazionale con numerosi progetti in Perù.

Il libro, presentato nei giorni scorsi, racconta la storia di un direttore d’orchestra che, per una delusione, abbandona tutto e inizia un viaggio interiore. Il protagonista si ritroverà poi, appunto, a Santiago. L’autrice ha partecipato a numerosi concorsi letterari ricevendo riconoscimenti. Licia Stolfi,  sammarinese  di Acquaviva, da sempre vicina al mondo del volontariato, ha sostenuto la Fondazione Solidarietà fin dalla sua nascita.

La Fondazione dal 1995 si occupa di solidarietà e cooperazione internazionale. In questi ultimi anni ha concentrato la sua azione in Perù, dove sono numerosi e qualificati i progetti attivati negli ambiti dell'educazione, della sanità e della formazione professionale. Le attività si concentrano nelle comunità di Huaycan (estrema periferia di Lima) e Huancayo (città delle Ande).


Il libro è in vendita - a offerta libera - presso la sede della Fondazione Solidarietà al Central Square di Domagnano. Per informazioni: 0549 962080 - 962083

Nella foto, l'autrice Licia Stolfi con il presidente della Fondazione Solidarietà Pietro Bianchi


 

Video in Primo Piano